Senza la componente tifosi non è calcio. Ma quando si potrà tornare allo stadio?

Senza la componente tifosi non è calcio. Ma quando si potrà tornare allo stadio?

Si discute su come far ripartire la serie A, la serie B, forse la Lega Pro. Si legge nella varie interviste dei provvedimenti legati al calcio, di ristrutturazione dei campionati, di play off e play out ma nessuno pone mai l’accento su un aspetto che pure è il “cuore” del calcio: i tifosi.
Ma come è possibile?

I governanti del calcio forse pensano a un calcio senza tifosi, con stadi vuoti e solo dirette televisive?
Se è cosi’ occorre pensare che siano dei marziani.
Nessuno parla di come e quando si riapriranno gli stadi ai tifosi. Se si potrà tornare allo stadio. Certo è lo stesso discorso che vale per i concerti o per altre manifestazioni culturali e musicali ma almeno in questo contesto c’è chi ha sollevato il problema. Il sindaco Luca Vecchi ha parlato dell’Arena del Campovolo che sarà completata e il giorno in cui sarà inaugurata con il concerto di Ligabue sarà l’occasione per dire “abbiamo sconfitto il Coronavirus”. E’ stata indicata anche una data approssimativa: nella primavera-estate del 2021. Questa ipotesi vale anche per l’apertura degli stadi italiani?
Oggi il Consiglio Federale discuterà anche dell’organizzazione (date e altro) della stagione 2020/2021 e c’è da augurarsi che ipotizzerà anche una data per l’inizio del campionato che coincida con l’accesso agli stadi italiani. Diversamente si dovrebbe presumere che il Governo del calcio pensa a una prodotto solo televisivo o giornalistico senza la sua componente fondamentale: i tifosi.
Non voglio fare un discorso filosofico sull’importanza dei tifosi perché credo sia banale, stucchevole e infantile. Il calcio esiste perché tutti noi da bambini abbiamo iniziato a giocare a calcio, poi ci siamo appassionati a una squadra perché nostro padre o nostro nonno ci ha portato allo stadio. Infine sono stati gli amici e quella “droga” chiamata passione calcistica a trascinarci ogni domenica in tutti gli stadi italiani. Il calcio è passione e partecipazione. E’ banale stilare queste affermazioni però nessuno dei “governanti” del calcio ha mai speso una parola per i tifosi. E’ questo assurdo perché la domanda che tutti gli sportivi si fanno è “quando potrò tornare allo stadio?”.
La risposta banale e forse scontata è quando non ci sarà più la paura del Covid-19 e cadranno tutte le barriere del distanziamento sociale. Ma se è cosi’ è inutile parlare di ripresa del calcio o programmare la prossima stagione sportiva. Temo che nessuno di chi sta seduto nelle poltrone della Federcalcio voglia toccare questo argomento perché potrebbe dare il via a una riflessione, per loro, molto pericolosa.
La Reggiana chiede di giocare i play off e forse è la soluzione più giusta perché è il campo il vero “merito sportivo” non i punti assegnati a tavolino per un calcolo matematico. Ma i play off al Giglio senza tifosi hanno senso? E una eventuale serie B senza poter andare allo stadio che interesse può suscitare?
Dunque sarebbe più sensato che si iniziasse a discutere e pensare come tornare allo stadio. Daa subito in modo distanziato? Forse. Oggi e difficile trovare una soluzione ma almeno se ne discuta.
Nessuno parla o scrive di come i club dovrebbero risarcire, in qualche modo, gli abbonati. Si discute solo dei diritti tv di Sky. Degli abbonati ci si ricorda solo quando è il momento di avere in anticipo i soldi per iniziare la stagione? Eppure sono gli abbonati il vero “zoccolo duro” che muove gli interessi del calcio. Senza i tifosi crolla tutto il castello dei diritti tv. Questo credo sia un elemento scontato. In poche parole questo nostro mondo del pallone ha una sua logica perché ci sono i tifosi che vanno allo stadio o che si mettono davanti alla televisione e pagano per vedere una partita. Non dimenticate questo concetto altrimenti il pallone è destinato a sgonfiarsi.

 

Wainer Magnani
ADMINISTRATOR
PROFILE

Articoli correlati

Commenta

La tua mail non verrà pubblicata. I dati necessari sono contrassegnati con *

Ultimi Articoli

Autori

Commentati

Video in evidenza