A volte basta un “indizio” per fare una “prova”

A volte basta un “indizio” per fare una “prova”

Il ds Doriano Tosi ha chiesto tre settimane di tempo ai giocatori sotto contratto per decidere il loro futuro: venti giorni necessari alla società per preparare il budget o è il preludio all’arrivo di un nuovo allenatore?

Si usa dire: due indizii fanno una prova ma a volte ne basta anche una. Ecco un dialogo tra il ds Doriano Tosi e un importante giocatore sotto contratto con la Reggiana anche per la prossima stagione.

Domanda: “Quando mi saprete dire qualcosa sul mio futuro?”

Risposta: “Devi darci tre settimane di tempo poi ti sapremo dire le nostre valutazioni in merito al futuro”.

Ora i casi sono due: la proprietà ha bisogno di questi tempi tecnici (tre settimane) per sistemare le varie operazioni a livello finanziario per poi mettere a disposizione del direttore sportivo il budget necessario per avviare i dialoghi con i 14 giocatori che sono ancora sotto contratto per il prossimo anno oppure è un tempo necessario al nuovo allenatore per studiare a fondo i giocatori che sono in organico con la Reggiana per poi decidere assieme al diesse cosa fare.

La prima ipotesi è anche realistica anche perché sul tavolo ci sono i nuovi parametri della Lega Pro (il rapporto tra costi e ricavi che un tempo era di 1-3 e che ora è stato ulteriormente maggiorato) e che impone delle operazioni a livello finanziario. Poi c’è da preparare i documenti per l’iscrizione con tanto di fideiussione che anche in questo caso c’è la volontà di portare da 350 mila euro a 750 mila euro. Poi c’è il pagamento delle ultime mensilità ai giocatori e la presentazione che attesti la disponibilità per la prossima stagione dello stadio Città del Tricolore e dunque l’attestato per il regolare pagamento dell’affitto. Seguono altre procedure burocratiche che indubbiamente necessitano tempo e impegno da parte dei soci.

Se invece prendiamo in esame la seconda ipotesi, cioè legata a una scelta tecnica, è evidente che la conferma di Max Alvini presuppone il fatto che il tecnico di Fucecchio ha già le idee chiare sui giocatori da confermare e quelli da cedere, anche se sono sotto contratto. Per questo motivo se parliamo di un discorso tecnico tutto lascia pensare che il diesse Tosi stia ragionando sull’arrivo di un nuovo tecnico.

L’ultima riflessione, forse la più banale ma concreta potrebbe fare riferimento al fatto che non tutti i giocatori sotto contratto hanno la stessa priorità per cui ci possono essere atleti che a prescindere saranno confermati e altri su cui è in atto una riflessione sia da parte di Alvini o di un altro tecnico. Vedremo.

Wainer Magnani
ADMINISTRATOR
PROFILE

Articoli correlati

Commenta

La tua mail non verrà pubblicata. I dati necessari sono contrassegnati con *

Ultimi Articoli

Autori

Commentati

Video in evidenza