Valzer allenatore: Cellino vuole Alvini al Brescia

Valzer allenatore: Cellino vuole Alvini al Brescia

Sarà una settimana decisiva per scegliere l’allenatore granata: prima ci sarà il confronto con Massimiliano per capire qual sarà la miglior soluzione per il bene della Reggiana. Rosignoli candidato a capo scouting per scelta di Tosi

In serie B è iniziato il valzer degli allenatori e oggi (lunedi 17 maggio) il quotidiano Giornale di Brescia ha indicato in Massimiliano Alvini l’erede indicato dal presidente Massimo Cellino per sostituire Clotet che pare destinato a tornare in Spagna. Cellino ha dato il suo gradimento anche se la sua prima mossa sarà quella di scegliere il futuro direttore sportivo dopo l’addio con Perinetti. Spetterà ufficialmente al nuovo ds scegliere il tecnico anche se è risaputo che sulle scelte tecniche ha molta incidenza il parere del presidente. Alvini non è l’unico candidato perchè a Cellino piace anche Baroni che però è decisamente candidato a rimanere sulla panchina della Reggina.
Questa settimana la società avrà prima un definitivo confronto con il direttore generale Cattani e il direttore sportivo Tosi per capire le loro indicazione nella scelta del tecnico e successivamente il presidente Salerno incontrerà anche il tecnico Massimiliano Alvini per discutere con lui quali sono le sue intenzioni. Sarà un confronto leale e franco, come ha dichiarato lo stesso Alvini, per indicare la miglior soluzione per il bene della Reggiana, a prescindere dalla sua possibilità di approdare al Brescia o di rimanere alla Reggiana.
Il patron Romano Amadei, come ha sempre fatto in questi anni, si fida delle scelte che gli prospetteranno i suoi uomini di fiducia Salerno Tosi e Cattani.

Sulla scelta del futuro capo scouting non ci sono ancora indicazioni precise ma tutti gli indizi portano a Giovanni Rosignoli. Questo il curriculum che lo stesso Rosignoli ha scritto nel suo profilo: “Osservatore con Carrarese Calcio stagioni 1996-1998, poi con Aquila Montevarchi C2 2002-2006, con Novara Calcio C1 stagione 2006-2007. Tutte esperienze importanti in Serie C che mi hanno fatto crescere nel lavoro di Scouting e dato la possibilità di conoscere personaggi importanti come Fabio Paratici e Salvatore Asmini che mi hanno portato alla UC Sampdoria club di serie A per tre stagioni dal 2007-2008 al 2009-2010 per poi arrivare alla Juventus FC per 11 stagioni dal 2010-2011 a quella attualmente in corso del 2020-2021. In questi 14 anni con Samp e Juventus, ho fatto scouting in Italia e anche molto all’estero sia per i giovani che per la prima squadra, poi dalla stagione 2015-2016 mi sono occupato della visione dei giocatori di proprietà Juventus in prestito ad altri club con responsabile Claudio Chiellini, prevalentemente in Italia ma anche con qualche viaggio in Europa”.

Wainer Magnani
ADMINISTRATOR
PROFILE

Articoli correlati

Commenta

La tua mail non verrà pubblicata. I dati necessari sono contrassegnati con *

Ultimi Articoli

Autori

Commentati

Video in evidenza