Bisogna guardare in faccia la realtà

Bisogna guardare in faccia la realtà

La Reggiana deve ritrovare serenità, fiducia e una identità di gioco pensando che l’obiettivo della salvezza si può raggiungere anche attraverso i play out. La sosta sarà fondamentale per preparare lo sprint finale

A volte occorre guardare in faccia la realtà e prendere coscienza dei propri limiti e di ciò che si può ottenere. In questo momento la Reggiana non poteva pretendere di più del punto strappato al Cosenza perché è una squadra smarrita, in sofferenza atletica e psicologica. E se volete nemmeno fortunata perché paga al primo errore ma sempre di errore si tratta, dunque deve recitare il mea culpa. La Reggiana vista col Cosenza ha dato tutto sotto il profilo nervoso, anzi forse è stata condizionata da questa voglia e necessità  di ritrovare la vittoria dopo quattro sconfitte. E’ una Reggiana che ha perso la sua identità di gioco perché nella ricerca di una soluzione il mister Alvini ha cambiato e rivoltato come un calzino la squadra senza mai trovare il giusto bandolo della matassa perchè alla fine le carenze tecniche, atletiche e psicologiche sono affiorate. Oggi occorre anche prendere atto di ciò che dice la classifica: la Reggiana deve lottare con Ascoli e Cosenza per evitare il terzultimo posto che sancisce la retrocessione diretta. Per i granata, ora, l’obiettivo sono i play out. E’ la stessa mentalità che accompagna il Cosenza e l’Ascoli ma è anche la loro forza. Se il Pordenone, possibile indiziato, finirà nel vortice dei play out sarà per suo demerito ma per ora ha 5 punti in più dei granata. Non ci sono altre “indiziate” all’orizzonte.Certo, ci si può salvare anche ai play out ma soprattutto occorre pensare di scalare la montagna a piccoli passi. Non si può uscire da una profonda crisi dove è precipitata la Reggiana con un colpo di bacchetta magica. La sosta servirà a ritrovare serenità, condizione atletica e quella identità di gioco che oggi sembra smarrita. Spetterà al mister Alvini mettere ordine, energie nelle gambe e serenità nella testa dei granata.

Inviato da iPad

Wainer Magnani
ADMINISTRATOR
PROFILE

Articoli correlati

Commenta

La tua mail non verrà pubblicata. I dati necessari sono contrassegnati con *

Ultimi Articoli

Autori

Commentati

Video in evidenza