Vincere ma senza rischiare di perdere

Vincere ma senza rischiare di perdere

La Reggiana nel big match con l’Ancona ha la possibilità di allungare il passo ma deve governare la partita e non prestare il fianco al loro contropiede

Il pensiero fisso è alla sfida contro l’Ancona. Fatico a chiamarla Ancona-Matelica anche se capisco che non è la stessa cosa. L’idea è quella di vivere una serata di gloria con la Reggiana che conferma tutto il suo valore.

Vincere aiuta a vincere e questa è la partita giusta per prendere ulteriore slancio, oltre che punti di vantaggio in classifica. Ma per la prima volta ritengo che la Reggiana possa anche giocare per i due risultati. E’ vero che è una squadra che ha sempre l’obiettivo di vincere, che gioca per andare a fare gol ma è altrettanto vero che Cigarini e compagni sanno interpretare bene le situazioni, capiscono quando è il momento di osare e quando è meglio gestire la palla. L’hanno dimostrato in tante partite, vedi con l’Olbia oppure contro la Carrarese quando hanno lavorato ai fianchi l’avversario e poi hanno colpito. Non è stato possibile contro il Gubbio e a Grosseto ma pur cercando la via del gol hanno anche pensato a non rischiare di perdere il match.

Non è un caso se la Reggiana ha la miglior difesa ma soprattutto in sette partite su nove non ha mai preso gol. Mi aspetto la stessa partita contro l’Ancona: puntare a vincere senza rischiare di perdere. E’ questo il concetto che mi accompagna, anche perché i numeri dicono che l’Ancona in trasferta è più vulnerabile anche se ha sempre fatto buone prestazioni ma soprattutto perché se lasciamo campo agli avanti marchigiani rischiamo di farci del male.

Wainer Magnani
ADMINISTRATOR
PROFILE

Articoli correlati

Commenta

La tua mail non verrà pubblicata. I dati necessari sono contrassegnati con *

Ultimi Articoli

Autori

Commentati

Video in evidenza