Il regolamento Play Off 2019/2020

Il regolamento Play Off 2019/2020

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO 00198 ROMA – VIA GREGORIO ALLEGRI, 14 CASELLA POSTALE 245O COMUNICATO UFFICIALE N. 209/A MODALITA’ DI PROSECUZIONE E DI CONCLUSIONE DEL CAMPIONATO DI LEGA PRO NONCHE’ DI DEFINIZIONE DEGLI ESITI DELLA STAGIONE SPORTIVA 2019/2020 Il Consiglio Federale – vista la circolare UEFA 24/2020 del 24 aprile 2020 nella quale così, tra

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO

00198 ROMA – VIA GREGORIO ALLEGRI, 14 CASELLA POSTALE 245O

COMUNICATO UFFICIALE N. 209/A

MODALITA’ DI PROSECUZIONE E DI CONCLUSIONE DEL CAMPIONATO DI LEGA PRO NONCHE’ DI DEFINIZIONE DEGLI ESITI DELLA STAGIONE SPORTIVA 2019/2020

Il Consiglio Federale

– vista la circolare UEFA 24/2020 del 24 aprile 2020 nella quale così, tra l’altro, si legge:

“data l’attuale situazione imprevista e senza precedenti causata da Covid-19 le associazioni nazionali e le leghe si trovano ad affrontare una situazione in cui il completamento delle loro competizione nazionali è a rischio (…) lo scenario ideale, qualora la situazione pandemica lo consenta, è di completare le competizioni nazionali attualmente sospese consentendo alle squadre di calcio di qualificarsi per le competizioni UEFA per club in base al merito sportivo nel loro formato originale. Se questo risultato non fosse possibile, in particolare a causa di problemi di calendario, (…) sarebbe preferibile che le competizioni nazionali sospese riprendessero con un formato diverso in modo tale da permettere comunque alle società di qualificarsi sulla base del merito sportivo determinato dal completamento di tali competizioni con il diverso formato. L’opzione estrema dovrebbe prevedere, in caso di impossibilità di completare le competizioni nazionali, l’individuazione delle squadre titolate a partecipare alle coppe europee per club sulla base del merito sportivo, per quanto possibile in queste circostanze eccezionali (…) la procedura per individuare i club dovrebbe basarsi su principi oggettivi, trasparenti e non discriminatori”;

– visto l’art. 218, comma 1, del Decreto Legge 19 maggio 2020, n. 34;
– vista la Delibera del Consiglio Federale di cui al C.U. n. 196/A del 20 maggio 2020;

————————————————————————————————————–

– visti i protocolli sanitari finalizzati al contenimento della emergenza epidemiologica da COVID- 19 emanati dalla FIGC e validati dalle Autorità sanitarie e governative competenti, in particolare: “Indicazioni per la ripresa degli allenamenti delle squadre di calcio professionistiche e degli arbitri” approvato in data 22 maggio 2020 ed “Indicazioni generali per la pianificazione, organizzazione e gestione delle gare di calcio professionistiche in modalità a porte chiuse finalizzate al contenimento della emergenza epidemiologica da COVID-19” datato 24 maggio 2020 e successivamente approvato;

– considerato che in data 28 maggio 2020 il Ministro per le Politiche giovanili e lo Sport comunicava la possibilità di riavviare i campionati a decorrere dal 20 giugno 2020, sebbene con la limitazione dell’uso degli impianti “a porte chiuse”;

– considerato che il Presidente della Lega Pro, in data 30 maggio 2020, comunicava “l’impossibilità oggettiva di concludere le competizioni con la disputa di tutte le partite già previste dal calendario ordinario” e “che i consiglieri hanno ipotizzato come data per la ripresa delle competizioni quella del prossimo 28 giugno, dando priorità temporale alla disputa della finale di Coppa Italia Serie C”;

– considerato che la Federazione, al fine di favorire la conclusione dei Campionati professionistici nel rispetto del calendario ordinario, con la richiamata Delibera di cui al C.U. n. 196/A, ha prorogato il termine finale della stagione sportiva 2019/2020 portandolo dal 30 giugno 2020 al 31 agosto 2020, con conclusione dei Campionati al 20 agosto 2020;

– ritenuto di doversi determinare in osservanza ai principi enunciati dalla UEFA nella riportata circolare del 24 aprile 2020, con particolare riguardo al criterio del merito sportivo come enunciato nella medesima circolare;

– ritenuto che, anche al fine di non modificare nel corso della presente stagione sportiva il numero delle promozioni e delle retrocessioni come individuato dalle norme federali all’atto dell’avvio della stagione sportiva 2019/2020 e di evitare le conseguenti ripercussioni sull’ordinamento dei Campionati professionistici per la stagione sportiva 2020/2021, così da rispettare quanto prescritto dalle vigenti disposizioni federali, il numero delle promozioni e delle retrocessioni previsto dalle norme federali all’atto dell’avvio della stagione sportiva 2019/2020 per i Campionati professionistici debba rimanere invariato;

tutto ciò premesso, anche ad integrazione di quanto stabilito con la Delibera n. 196/A del 20 maggio 2020,

delibera

nell’esercizio dei poteri attribuiti dall’art. 218, comma 1, del Decreto Legge 19 maggio 2020, n. 34

1. le premesse fanno parte integrante della presente delibera;
2. il Campionato di Lega Pro non viene riavviato secondo il calendario ordinario.

L’esito del Campionato verrà individuato utilizzando la classifica finale dei tre gironi di Lega Pro di cui all’allegato 2, che è parte integrante della presente delibera, definita in base alla classifica

di ciascun girone come cristallizzatasi alla data di sospensione del Campionato con l’utilizzo dei criteri correttivi di cui all’allegato 1, che è parte integrante della presente delibera, e, ove possibile, attraverso lo svolgimento di play – off e play – out come di seguito disciplinati;

3. le promozioni al Campionato di Serie B sono determinate nel seguente modo:

– le squadre classificate al primo posto di ciascun girone in base alla classifica di cui all’allegato 2 sono promosse direttamente in Serie B;

– è promossa in Serie B come quarta squadra la vincitrice dei play – off.

I play – off verranno disputati a decorrere dal 1° luglio 2020 dalle 27 squadre che alla data della sospensione del Campionato di cui al C.U. n. 179/A del 10 marzo 2020, si sono classificate dal secondo al decimo posto dei tre gironi in base alla classifica di cui all’allegato 2 e dalla vincitrice della Coppa Italia, la cui finale si svolgerà in data 27 giugno 2020. Nel caso in cui la squadra vincitrice della Coppa Italia si sia classificata tra le prime dieci del girone, ai play-offavrà accesso la squadra classificatasi all’undicesimo posto del girone in cui milita la squadra vincitrice della Coppa Italia;

– i play – off si svolgeranno secondo il Regolamento di cui all’allegato 3, che fa parte integrante della presente delibera;

– nel caso in cui, a causa di provvedimenti governativi relativi alla emergenza epidemiologica da COVID – 19 o in ragione del rispetto dei protocolli sanitari finalizzati al contenimento della stessa emergenza epidemiologica da COVID-19 emanati dalla F.I.G.C. e validati dalle Autorità sanitarie e governative competenti (di seguito “provvedimenti relativi alla emergenza epidemiologica da COVID-19”), non fosse possibile riavviare il Campionato con la disputa dei play – off , è promossa in Serie B come quarta squadra la migliore classificata dei tre gironi secondo la classifica di cui all’allegato 2;

– nel caso in cui i play – off dovessero avere inizio ma essere sospesi a causa di provvedimenti relativi alla emergenza epidemiologica da COVID – 19 e, pertanto, non fosse possibile concludere gli stessi entro il 20 agosto 2020, è promossa in Serie B come quarta squadra la migliore classificata dei tre gironi secondo la classifica di cui all’allegato 2 tra le squadre ancora in lizza nei play-off;

4. le retrocessioni al Campionato di Serie D sono determinate nel seguente modo:

– le squadre classificate all’ultimo posto di ciascun girone in base alla classifica di cui all’allegato 2, sono retrocesse direttamente al Campionato di Serie D;

– le ulteriori sei retrocessioni al Campionato di Serie D sono determinate a seguito della disputa dei play – out tra le squadre classificate al penultimo, al terzultimo, al quartultimo e al quintultimo posto di ogni girone in base alla classifica di cui all’allegato 2;

– i play – out si svolgono secondo il Regolamento di cui all’allegato 3;

– nel caso in cui, a causa di provvedimenti relativi alla emergenza epidemiologica da COVID – 19, non fosse possibile concludere il Campionato con la disputa dei play – out, sono retrocesse in Serie D le squadre classificate all’ultimo, penultimo e terzultimo posto di ogni girone secondo la classifica di cui all’allegato 2;

– nel caso in cui lo svolgimento dei play – out dovesse essere sospeso a causa di provvedimenti relativi alla emergenza epidemiologica da COVID – 19 e, pertanto, non fosse possibile concludere gli stessi entro il 20 agosto 2020, sono retrocesse in Serie D le squadre classificate all’ultimo, penultimo e terzultimo posto di ogni girone secondo la classifica di cui all’allegato 2, fatti salvi gli eventuali esiti definitivi determinati dai play – out già disputati;

5. alle società della Lega Pro che, pur avendone titolo, decideranno di non prendere parte ai play-off o ai play–out dandone comunicazione nei termini previsti dal Regolamento di cui all’allegato 3, verrà inflitta esclusivamente la sanzione della perdita della gara non disputata;

6. anche al fine di non modificare nel corso della presente stagione sportiva il numero delle promozioni e delle retrocessioni come individuato dalle norme federali all’atto dell’avvio della stagione sportiva 2019/2020 e di evitare le conseguenti ripercussioni sull’ordinamento dei Campionati professionistici per la stagione sportiva 2020/2021, così da rispettare quanto prescritto dalle vigenti disposizioni federali, il numero delle promozioni e delle retrocessioni previsto dalle norme federali all’atto dell’avvio della stagione sportiva 2019/2020 per i Campionati professionistici rimane invariato;

7. per tutte le competizioni della stagione sportiva 2019/2020 che verranno riavviate a decorrere dalla entrata in vigore della presente delibera, le squadre potranno utilizzare esclusivamente i tesserati alla data dell’11 giugno 2020.

PUBBLICATO IN ROMA L’ 8 GIUGNO 2020

IL SEGRETARIO GENERALE IL PRESIDENTE Marco Brunelli Gabriele Gravina

page4image442103072

ALLEGATO 1

CRISTALLIZZAZIONE DELLA CLASSIFICA CON APPLICAZIONE DI COEFFICIENTI CORRETTIVI AI SENSI DELL’ART. 6 DEL CU FIGC N. 196/A DEL 20 MAGGIO 2020

page5image482560592

In tutte le ipotesi in cui, in ragione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, non fosse possibile riavviare le competizioni della stagione 2019/2020 secondo il formato ordinario o, una volta riprese con il calendario ordinario o con un formato diverso, le stesse dovessero essere nuovamente sospese in via definitiva, gli esiti delle competizioni, ivi comprese promozioni e retrocessioni, verranno individuati dal Consiglio Federale in base alla classifica cristallizzatasi al momento della definitiva interruzione applicando i seguenti coefficienti correttivi:

1) ad ogni società partecipante al Campionato o al girone (in caso di Campionato articolato su più gironi) viene attribuito un punteggio finale determinato dalla somma dei seguenti tre addendi: (i) punti totali accumulati in classifica fino al momento della sospensione definitiva (PT); (ii) punti risultanti dalla moltiplicazione della media punti realizzati nelle gare disputate in casa fino al momento della sospensione definitiva (MPc) per il numero di partite rimanenti da giocare in casa secondo il calendario ordinario (NPc); (iii) punti risultanti dalla moltiplicazione della media punti realizzati nelle gare disputate in trasferta fino al momento della sospensione definitiva (MPt) per il numero di partite rimanenti da giocare in trasferta secondo il calendario ordinario (NPt);

2) la proiezione del punteggio che determina l’ordine finale in classifica è pertanto individuata dalla formula:

PUNTEGGIO FINALE SOCIETÀ = PT + (MPc x NPc) + (MPt x NPt)

3) nel caso in cui, una volta attribuite le diverse posizioni finali in classifica utilizzando i punteggi come sopra determinati, si dovessero registrare situazioni di parità di punteggio tra due o più squadre, l’ordine finale in classifica delle stesse viene determinato mediante la compilazione di una graduatoria (cd “classifica avulsa”) fra le squadre interessate, tenendo conto nell’ordine:

a) dei punti conseguiti negli incontri diretti (solo se tutte le squadre coinvolte li hanno disputati entrambi);

  1. b)  a parità di punti, della differenza tra le reti segnate e quelle subite negli stessi incontri (solo se tutte le squadre coinvolte li hanno disputati entrambi);
  2. c)  della differenza fra reti segnate e subite negli incontri diretti fra le squadre interessate (solo se tutte le squadre coinvolte li hanno disputati entrambi);
  3. d)  delladifferenzafralamediaapartitadelleretisegnateelamediaapartitadelleretisubite nelle partite disputate fino alla sospensione definitiva del Campionato o del girone;
  4. e)  del maggior numero di reti segnate in media a partita nelle partite disputate fino alla sospensione definitiva del Campionato o del girone;
  5. f)  del minor numero di reti subite in media a partita nelle partite disputate fino alla sospensione definitiva del Campionato o del girone;
  6. g)  delsorteggio.

4) Laddove la sospensione definitiva del Campionato avvenga nel corso dei play off o dei play out, il Consiglio Federale definirà l’esito del Campionato in base agli eventuali esiti definitivi già determinati dai play – off o dai play – out disputati e, per le eventuali residue posizioni che determinino promozioni o retrocessioni o l’attribuzione di altri titoli sportivi, in base alla classifica cristallizzatasi al termine della regular season applicando i criteri correttivi di cui ai punti che precedono, tenendo conto solo delle posizioni delle squadre ancora in lizza nei play off o nei play out.

ALLEGATO 2

page6image484253536

CLASSIFICA FINALE DEI TRE GIRONI DI LEGA PRO 2019/2020 COSÌ COME CRISTALLIZZATA ALLA DATA DI SOSPENSIONE DEFINITIVA DELLA REGULAR SEASON CON APPLICAZIONE DEI COEFFICIENTI CORRETTIVI DI CUI ALL’ALLEGATO 1 DEL PRESENTE COMUNICATO UFFICIALE N. 209/A DELL’8 GIUGNO 2020.

GIRONE A

page7image484326560

page7image484326848

Posizione

    1
    2
    3
    4
    5
    6
    7
    8
    9
   10
   11
   12
   13
   14
   15
   16
   17
   18
   19
   20

Squadra

Monza Carrarese Renate Pontedera Robur Siena Alessandria Novara Albinoleffe Arezzo Juventus U23 Pro Patria Pistoiese Como
Pro Vercelli Lecco Pergolettese Giana Erminio Olbia Pianese Gozzano

Proiezione finale punti in classifica

86,231 62,637 60,027 58,670 57,104 56,165 55,538 55,225 52,720 50,527 46,769 46,352 46,143 45,464 41,393 38,209 38,000 34,973 33,824 30,901

Promossa Serie B

Play Off
Play Off
Play Off
Play Off PlayOff
Play Off
Play Off
Play Off
Play Off Attesa Coppa Italia

Play Out
Play Out
Play Out
Play Out Retrocessa Serie D

page7image483036144 page7image483036496page7image483036784page7image483037600

GIRONE B

page8image441383936

Posizione

1 L.R. Vicenza

2 Reggio Audace

3 Carpi

4 Südtirol

5 Padova

6 FeralpiSalò

7 Piacenza

8 Triestina

9 Modena

10 Sambenedettese

11 Fermana

12 Virtus Verona

13 Cesena

14 Vis Pesaro

15 Gubbio

16 Ravenna

17 Imolese

18 Arzignano Valchiampo

19 Alma Juventus Fano

20 Rimini

(*): meglio classificata per migliore differenza reti media

Squadra

Proiezione finale punti in classifica

85,918 76,835 76,452 67,962 64,308 (*) 64,308 60,619 56,582 55,747 48,231 46,874 44,681 42,071 39,670 39,566 37,896 32,467 32,154 29,753 29,022

Promossa Serie B

Play Off Play Off Play Off Play Off Play Off Play Off Play Off Play Off Play Off

Play Out
Play Out
Play Out
Play Out Retrocessa Serie D

GIRONE C

page9image485528064

Posizione Squadra

1 Reggina 87,705 Promossa Serie B

2 Bari 76,509 Play Off

3 Monopoli 72,946 Play Off

4 Potenza 70,933 Play Off

5 Ternana 64,600 Play Off

6 Catania 59,533 Play Off

7 Catanzaro 53,268 Play Off

8 Teramo 50,893 (ç) Play Off

9 Virtus Francavilla 50,893 Play Off

10 Avellino 50,667 Play Off

11 Vibonese 49,400 (§)

12 Viterbese Castrense 49,400

13 Casertana 48,133

14 Cavese 47,161

15 Paganese 46,652

16 AZ Picerno 40,533 Play Out

17 Sicula Leonzio 36,733 Play Out

18 Bisceglie 25,333 Play Out

19 Rende 22,800 Play Out

20 Rieti (-5) 20,333 Retrocessa Serie D

(ç): meglio classificata per differenza reti negli scontri diretti (§): meglio classificata per punti negli scontri diretti

Proiezione finale punti in classifica

page9image485585056

ALLEGATO 3

Regolamento Play Off e Play Out di Lega Pro per l’individuazione della quarta squadra da promuovere in Serie B e delle ulteriori 6 squadre da retrocedere in Serie D

I) Criteri di promozione della quarta squadra

È promossa in Serie B, come quarta squadra, la vincitrice dei Play Off.

II) Play Off

I Play Off verranno disputati dalle 28 squadre che nella classifica finale di cui all’Allegato 2) del C.U. n. 209/A dell’8 giugno 2020 si sono classificate dal secondo al decimo posto dei tre gironi e dalla squadra che risulta vincitrice della Coppa Italia Serie C.

Alle gare di Play Off si applica la normativa di cui all’art. 57 delle N.O.I.F. (“Gare effettuate a cura degli organi federali”).

1) Nell’ipotesi in cui la vincitrice di Coppa Italia Serie C rinunci alla disputa dei Play Off, nella posizione di griglia nei Play Off (prevista per la vincitrice della Coppa) subentrerà l’altra squadra finalista di Coppa Italia Serie C.

In quest’ultimo caso, qualora anche la finalista perdente la Coppa Italia Serie C rinunci alla disputa dei Play Off, la posizione di griglia nei Play Off (prevista per la vincitrice della Coppa) sarà assegnata alla squadra quarta classificata nel girone di competenza della vincitrice di Coppa Italia Serie C, con scorrimento della classifica delle altre squadre successivamente posizionate fino all’ammissione, in via del tutto eccezionale, della squadra classificatasi all’undicesimo posto.

2) Nell’ulteriore ipotesi in cui la vincitrice di Coppa Italia Serie C o la società che dovesse subentrare secondo quanto previsto dal punto 1) nella posizione in griglia si sia classificata dal quarto al decimo posto durante la regular season, avrà accesso ai Play Off, in via del tutto eccezionale, la squadra classificatasi all’undicesimo posto nel girone di competenza nella classifica finale di cui all’Allegato 2), con scorrimento in detta classifica delle altre squadre.

Lo svolgimento delle gare di Play Off si articolerà attraverso tre distinte fasi, con condizioni di accesso determinate come segue:

  • –  Fase Play Off del Girone;
  • –  Fase Play Off Nazionale;
  • –  Final Four.III) Fase Play Off del Girone

    Alla Prima Fase Play Off del Girone accedono le 21 squadre classificate dal quarto al decimo posto di ciascun girone nella classifica finale di cui all’Allegato 2) del C.U. n. 209/A dell’8 giugno 2020. Essa si svolgerà attraverso la disputa di un doppio turno a gara unica ospitata dalla squadra meglio classificata nella predetta classifica finale.

    A. Primo Turno Play Off del Girone (5a, 6a, 7a, 8a, 9a e 10a classificata)

    Le 18 squadre classificate dal quinto al decimo posto di ciascun girone nella classifica finale di cui all’Allegato 2) del C.U. n. 209/A dell’8 giugno 2020 si affrontano, in gara unica, secondo la seguente previsione:

    a) la squadra quinta classificata affronterà la squadra decima classificata del medesimo girone;

page10image485909296 page10image485909584

b) la squadra sesta classificata affronterà la squadra nona classificata del medesimo girone;
c) la squadra settima classificata affronterà la squadra ottava classificata del medesimo girone. Le squadre vincenti avranno accesso al secondo turno.

In caso di parità al termine dei 90’ regolamentari, avrà accesso al Secondo Turno Play Off del girone la squadra meglio classificata nella classifica finale di cui all’Allegato 2 del C.U. n. 209/A dell’8 giugno 2020.

Nell’ipotesi in cui la vincitrice di Coppa Italia Serie C, o la perdente la finale di Coppa Italia nel caso previsto al punto 1) del paragrafo II, si sia classificata al 5° o al 6° o al 7° o all’ 8° o al 9° o al 10° posto, avrà accesso ai Play Off del girone – in via del tutto eccezionale – la squadra classificatasi all’11° posto del girone di competenza, con scorrimento della classifica delle altre squadre.

B. Secondo Turno Play Off del Girone

Nel secondo turno di Play Off del Girone, alle 3 squadre vincitrici degli incontri del Primo Turno si aggiunge la squadra classificata al quarto posto di ciascun girone nella classifica finale di cui all’Allegato 2) del C.U. n. 209/A dell’8 giugno 2020.

Le 4 partecipanti sono ordinate nel rispetto del piazzamento nella classifica finale di cui all’Allegato 2) del C.U. n. 209/A dell’8 giugno 2020, determinandosi gli accoppiamenti secondo i seguenti criteri:

a) la migliore classificata affronta, in casa e in gara unica, la peggiore classificata;
b) le altre due squadre si affrontano in gara unica sul campo della migliore classificata. Le squadre vincenti avranno accesso alla Fase Play Off Nazionale.

In caso di parità al termine dei 90’ regolamentari, avranno accesso alla Fase Play Off Nazionale la squadra meglio classificata nella classifica finale di cui all’Allegato 2) del C.U. n. 209/A dell’8 giugno 2020.

IV) Fase Play Off Nazionale

Alla Fase Play Off Nazionale partecipano 13 squadre che si confronteranno in un doppio turno. A. Primo Turno Play Off Nazionale
Al Primo Turno Play Off Nazionale partecipano 10 squadre, così determinate:
a) le 6 squadre che risultano vincenti degli incontri della fase Play Off dei Gironi;

b) le 3 squadre terze classificate di ogni girone nella classifica finale di cui all’Allegato 2) del C.U. n. 209/A dell’8 giugno 2020.

c) la squadra vincitrice della Coppa Italia Serie C o la società subentrante in virtù delle previsioni di cui al paragrafo II).

Svolgimento Primo Turno della Fase Play Off Nazionale

Il primo turno della Fase Play Off Nazionale si articolerà attraverso 5 incontri in gara unica secondo accoppiamenti tra le 10 squadre qualificate che prevedranno come “teste di serie” le 5 squadre di seguito indicate:

a) le 3 squadre classificate al terzo posto di ciascun girone nella classifica finale di cui all’Allegato 2) del C.U. n. 209/A dell’8 giugno 2020.

b) la squadra vincitrice della Coppa Italia Serie C, ovvero la squadra che ad essa subentra in virtù

page11image484632320 page11image484632608 page11image484632896

delle previsioni di cui al paragrafo II);

c) la squadra che, tra le 6 vincitrici dei Play Off del Girone, risulterà meglio classificata ai sensi delle disposizioni di cui al paragrafo VI).

Le altre 5 squadre saranno accoppiate alle 5 “teste di serie” mediante sorteggio. Le squadre “teste di serie” disputeranno la gara in casa.

Le squadre vincenti gli incontri in gara unica avranno accesso al Secondo Turno della Fase Play Off Nazionale.

In caso di parità al termine dei 90’ regolamentari, avranno accesso al Secondo Turno della Fase Play Off Nazionale le squadre definite “teste di serie”.

B. Secondo Turno della Fase Play Off Nazionale

Al secondo turno della fase dei Play Off Nazionale partecipano le 5 squadre risultate vincitrici delle gare del Primo Turno e le 3 squadre classificate al secondo posto di ciascun girone nella classifica finale di cui all’Allegato 2) del C.U. n. 209/A dell’8 giugno 2020.

Svolgimento Secondo Turno della Fase Play Off Nazionale

Le gare del Secondo Turno della Fase Play Off Nazionale si articoleranno attraverso 4 incontri in gara unica, secondo accoppiamenti tra le 8 squadre qualificate che prevedranno, come “teste di serie”, le 4 squadre di seguito indicate:

a) le 3 squadre classificate al secondo posto di ciascun girone nella classifica finale di cui all’Allegato 2) del C.U. n. 209/A dell’8 giugno 2020;

b) la squadra che, tra le vincitrici del primo turno di Play Off Nazionale, risulterà meglio classificata delle altre ai sensi delle disposizioni di cui al paragrafo VI).

Le altre 4 squadre saranno accoppiate alle 4 “teste di serie” mediante sorteggio.

La gara unica si disputerà in casa delle squadre “teste di serie”.

Le squadre vincitrici avranno accesso alla Fase della Final Four.

In caso di parità al termine dei 90’ regolamentari, avranno accesso alla Final Four le squadre definite “teste di serie”.

V) Final Four

Alla fase cosiddetta “Final Four” partecipano le 4 squadre vincenti degli incontri di cui al Secondo Turno Play Off Nazionale, inserite in un tabellone mediante sorteggio senza condizionamento di accoppiamento e successione degli incontri. Più in particolare si svolgeranno due successivi livelli di qualificazione come di seguito indicato:

a) i confronti valevoli quali “Semifinali” saranno disputati in gara unica in casa delle squadre che risulteranno meglio classificate delle altre ai sensi delle disposizioni di cui al paragrafo VI).

Le squadre che, al termine dell’incontro, risulteranno vincitrici avranno accesso alla “Finale”.

In caso di parità al termine della gara, saranno disputati due tempi supplementari di 15’ e, perdurando tale situazione, saranno eseguiti i calci di rigore.

b) la “Finale” sarà disputata in gara unica.

La gara sarà disputata in casa della finalista che risulterà meglio classificata dell’altra ai sensi delle disposizioni di cui al paragrafo VI).

A conclusione della gara, in caso di parità di punteggio per determinare la squadra vincente saranno

page12image486361872 page12image486362160

disputati due tempi supplementari di 15’ e, perdurando tale situazione, saranno eseguiti i calci di rigore.

La squadra vincente la “Finale” acquisirà il titolo per l’ammissione al campionato di Serie B.

VI) Classifica Gare Play Off

Ai fini della determinazione, nella fase Play Off Nazionale, della “squadra meglio classificata” si dovranno applicare i seguenti criteri:

a) miglior piazzamento nella classifica finale del proprio girone di cui all’Allegato 2) del C.U. n. 209/A dell’8 giugno 2020;

b) maggior numero di punti acquisiti nella classifica finale del proprio girone di cui all’Allegato 2) del C.U. n. 209/A dell’8 giugno 2020;

c) maggior numero di reti medie a partita segnate nel proprio girone nelle partite disputate fino al momento della sospensione definitiva della regular season;

d) sorteggio tra le squadre se permarrà la situazione di parità.

VII) Criteri di retrocessione delle ulteriori sei squadre

A seguito della retrocessione diretta dell’ultima squadra di ogni girone, le ulteriori sei retrocessioni saranno regolate, attraverso la disputa dei Play Out, secondo la seguente formula.

VIII) Play Out

La disputa dei Play Out avviene tra le squadre classificatesi al penultimo, terzultimo, quartultimo e quintultimo posto di ogni girone nella classifica finale di cui all’Allegato 2) del C.U. n. 209/A dell’8 giugno 2020, secondo la seguente formula:

a) la squadra quintultima classificata disputa una gara di andata ed una gara di ritorno con la squadra penultima classificata; la gara di andata viene disputata sul campo della squadra penultima classificata;

b) la squadra quartultima classificata disputa una gara di andata ed una gara di ritorno con la squadra terzultima classificata; la gara di andata viene disputata sul campo della squadra terzultima classificata;

c) a conclusione delle due gare di cui ai punti a) e b), in caso di parità di punteggio, dopo le gare di ritorno, per determinare la squadra vincente si tiene conto della differenza reti; in caso di ulteriore parità viene considerata vincente la squadra in migliore posizione nella classifica finale di cui all’Allegato 2) del C.U. n. 209/A dell’8 giugno 2020.

Le squadre che risultano perdenti nelle gare di cui ai punti a) e b) verranno classificate, rispettando l’ordine acquisito nella classifica finale di cui all’Allegato 2) del C.U. n. 209/A dell’8 giugno 2020, al terzultimo e penultimo posto e, conseguentemente, retrocederanno al Campionato di Serie D.

Alle gare di Play Out si applica la normativa di cui all’art. 57 delle NOIF (“Gare effettuare a cura degli organi federali”).

IX) Rinuncia ai Play Off e Play Out

1) Le società aventi titolo a partecipare ai Play Off, e le società 11me classificate eventualmente ammesse ai sensi dei punti I) e II) che precedono, possono rinunciare a prendervi parte e non

saranno sanzionate, a condizione che ne diano comunicazione alla Lega Pro entro le ore 19 del secondo giorno successivo alla pubblicazione del presente regolamento.

Una volta comunicata, la rinuncia non potrà essere revocata.

In caso di rinuncia di una società, sarà dichiarata vincitrice la squadra che la società avrebbe dovuto incontrare in base agli accoppiamenti risultanti dal presente regolamento.

2) Le società aventi titolo a partecipare ai Play Out possono rinunciare a prendervi parte e non saranno sanzionate, a condizione che ne diano comunicazione alla Lega Pro entro le ore 19 del secondo giorno successivo alla pubblicazione del presente regolamento.

Una volta comunicata, la rinuncia non potrà essere revocata.

In tali casi sarà dichiarata vincitrice la squadra che la società rinunciataria avrebbe dovuto incontrare in base agli accoppiamenti risultanti dal presente regolamento. La società dichiarata vincitrice manterrà il titolo di Serie C. Le squadre rinunciatarie retrocederanno in Serie D.

X) Criteri di organizzazione dei Play Off e Play Out

L’organizzazione delle gare di Play Off e Play Out compete alla Lega Pro, la quale assume il duplice ruolo sia di organizzatore sia di titolare della competizione e dei singoli eventi.

Le gare devono essere disputate sui campi utilizzati dalle società durante il campionato. Il Presidente della Lega, tuttavia, potrà disporre la disputa delle gare predette su campo diverso da quello utilizzato dalla società ospitante nel corso del campionato.

XI) Criteri organizzativi generali

Nel caso che si debbano disputare nel corso della stessa giornata gare che vedano impegnate società che utilizzano lo stesso campo di giuoco, si procederà per sorteggio a stabilire l’anticipo di una delle due gare.

Il Presidente della Lega potrà adottare diversa determinazione in relazione a specifiche ed oggettive esigenze di carattere generale non collegate ad interessi specifici delle società interessate.

Le delibere del Presidente sono inappellabili.

page14image482822256

Marco Bertolini
ADMINISTRATOR
PROFILE

Articoli correlati

Commenta

La tua mail non verrà pubblicata. I dati necessari sono contrassegnati con *

Ultimi Articoli

Autori

Commentati

Video in evidenza