La Reggiana tornerà in campo a fine giugno per giocarsi l’accesso alla Serie B

La Reggiana tornerà in campo a fine giugno per giocarsi l’accesso alla Serie B

La Reggiana tornerà in campo per giocarsi la serie B. Questo è ormai un dato assodato e diciamo la verità, è una vittoria morale e giuridica del club granata che si era opposto fin dall’inizio all’idea di essere escluso per un puro calcolo matematico, il famoso coeficiente di comparazione. Nulla aveva a che vedere con il merito sportivo.

Oggi il presidente Figc Gravina ha partecipato al consiglio direttivo della Lega Pro e ha preso atto dell’impossibilità di concludere il campionato di serie C con relativi play off e play out per una questione di tempi. Non si può pensare di concludere la stagione completa entro il 20 agosto sia per le 11 partite che mancano nel girone B o per le 8 nel girone C, più i recuperi per poi programmare l’appendice dei play off e play out. Da qui la decisione, anche se solo il prossimo consiglio Federale (si ipotizza l’8 giugno) ufficializzerà il tutto ma il Governo ha concesso in tale senso pieni poteri al presidente Gravina per rimodulare i format dei vari campionati. La presenza del massimo dirigente della Figc era presente al consiglio di Lega Pro è da inquadrare in questa logica: avvallare la scelta di un cambio del format della Lega Pro: si torna in campo per giocare i play off e play out sancendo allo stesso tempo le promozioni delle prime di ogni girone (Monza, Vicenza e Reggina) e le retrocessioni di Rimini, Gozzano e Rieti, oltre a Bisceglie e Rende. Si giocheranno i play out tra Pianese-Pergolettese, Olbia-Giana, Fano-Ravenna e Arzignano-Imolese per decretare le altre quattro squadre destinate alla serie D.
La Reggiana e anche altri club, vedi il Carpi, avevano chiesto anche il coinvolgimento nei play off delle capoliste ma è una soluzione che non è stata presa in esame. E’ stata accettata invece l’idea di una partecipazione “volontaria” e quindi si potranno essere delle società che rinunceranno ai play off pur avendone diritto a partecipare. Subiranno la sconfitta a tavolino ma non incapperanno in altre sanzioni. Questa formula sarà però necessaria dato che sarà tenuta valida l’attuale classifica per determinare la griglia dei play off. La formula delle 28 squadre in lizza prevede al primo turno il confronto ad eliminazione diretta delle squadre dal quinto al decimo posto dello stesso girone, nel secondo turno sempre ad eliminazione diretta e nello stesso girone, entrano in gioco le quarte classificate. Poi inizia la fase nazionale con l’ingresso delle seconde e terze classificate più la vincente della Coppa Italia con partite di andata e ritorno come anche semifinale e finale. Il tutto in 35 giorni circa per cui l’ipotesi è di arrivare alla conclusione entro il 20 agosto.
E’ stata indicata anche una data approssimativa dell’inizio dei play off attorno a fine giugno (21 o 28 giugno o 5 luglio) per arrivare alla conclusione entro il 20 agosto.
Ora la Reggiana dovrà pianificare la ripresa degli allenamenti seguendo il protocollo indicato dal Governo, nella speranza che nel corso di queste settimane venga “ammorbidito” ma anche superare due aspetti contrattuali: i giocatori a scadenza di contratto e i prestiti.
Il ds Doriano Tosi sicuramente è già al lavoro da tempo per trovare una soluzione con i giocatori granata (Spano’, Espeche, Radrezza, Zanini, Pellizzari, Martinelli, Narduzzo e Brodic) che sono in scadenza di contratto e con i giocatori che sono in prestito: Lunetta con l’Atalanta, Kargbo con il Crotone e Valencia cl Bologna.
Se per chi è in scadenza di contratto la trattativa è tra giocatore e Reggiana per gli atleti in prestito occorre anche il consenso della società che detiene la proprietà. In caso di ritorno alla casa madre, però, i giocatori non potranno scendere in campo con la società di appartenenza.
Purtroppo saranno partite a “porte chiuse” dato che nessuno organismo federale o governativo ha preso in considerazione l’idea di far tornare i tifosi allo stadio.

Marco Bertolini
ADMINISTRATOR
PROFILE

Articoli correlati

Commenta

La tua mail non verrà pubblicata. I dati necessari sono contrassegnati con *

Ultimi Articoli

Autori

Commentati

Video in evidenza