La staffetta Contessa-Favale un’arma in più per la Reggiana

La staffetta Contessa-Favale un’arma in più per la Reggiana

Il tecnico Diana: “Vincere aiuta a vincere”. Marchi: “Più siamo in attacco è meglio è per la squadra”. Favale: “Voglio rimanere in granata”

Il tecnico Aimo Diana è soddisfatto dell’intensità dell’amichevole “abbiamo alzato il livello” della mentalità “ciò che mi aspettavo, una squadra che non ha mai mollato e che cresce come autostima” e del gioco “ho visto buone trame gioco e la ricerca costante della giocata”. Non disdegna nemmeno il fatto di aver vinto nel finale “è sempre importante vincere. Abbiamo avuto tante occasioni da gol ma le abbiamo mancate. Meglio ora che in campionato”. Il mister conclude con il secondo rigore affidato a Zamparo che poi ha sbagliato: “una mia scelta”.

I compagni festeggiano Favale autore del gol partita

MATTIA MARCHI

Marchi è definito l’uomo spogliatoio per eccellenza: “vedo che sta nascendo un buon gruppo. Sulle qualità tecniche e agonistiche non ci sono dubbi”. Il suo pensiero fisso è uno solo: “bisognerebbe ripetere la stagione di due anni fa”. Un Marchi che sta cercando di ritagliarsi un posto da titolare: “la concorrenza è tanta ma è giusto cosi’. Ci sono attaccanti con caratteristiche diverse e possiamo coesistere”.

GIULIO FAVALE

Sulla corsia mancina c’è qualità e concorrenza: “ben venga perché è uno stimolo per entrambi. Contessa è un giocatore di qualità, entrambi vogliamo dare il nostro apporto alla squadra. Questa è una Reggiana che ha elementi di esperienza per la categoria, ricca di atleti di personalità. Le premesse sono buone anche se è troppo presto per potersi sbilanciare in previsioni”. Sul suo futuro non ha dubbi: “Nella Reggiana e a Reggio Emilia mi trovo bene, sono in scadenza a giugno e ne discuterò con la società sul mio destino ma il mio desiderio è quello di rimanere in granata”.

Rozzio e compagni salutano i tifosi granata

SERGIO CONTESSA

“Stiamo interpretando bene i nuovi concetti tattici voluti dal mister Diana e possiamo essere soddisfatti di questa prima parte di lavoro”. Contessa non vede una concorrenza con Favale ma un valore aggiunto: “Possiamo alternarci nel corso della partita ed essere ancora più efficaci per la squadra”. Sergio è reduce dal Covid e ammette: “i sintomi sono stati lievi e di breve durata ma a livello psicologico si sono fatti sentire. Non vedevo l’ora di poter ritrovare il campo per dare libero sfogo alla mia voglia di scorrazzare sulla fascia”.

Wainer Magnani
ADMINISTRATOR
PROFILE

Articoli correlati

Commenta

La tua mail non verrà pubblicata. I dati necessari sono contrassegnati con *

Ultimi Articoli

Autori

Commentati

Video in evidenza