LE MOSSE DI CARMELO SALERNOLA REGGIANA VUOLE TORNARE IN VIA AGOSTICON SEDE E CAMPI D’ALLENAMENTOIL CLUB FARA’ UN MUTUO PER NUOVI CAMPI

LE MOSSE DI CARMELO SALERNOLA REGGIANA VUOLE TORNARE IN VIA AGOSTICON SEDE E CAMPI D’ALLENAMENTOIL CLUB FARA’ UN MUTUO PER NUOVI CAMPI

La Reggiana vuole tornare in via Agosti, nella storica sede per ricreare, anzi migliorare il polo sportivo granata.

Il primo passo è stato fatto con la firma tra Comune e Curia per avere l’usufrutto dell’area per 25 anni per un costo complessivo di 550 mila euro: 22mila euro all’anno. Un progetto che fin dal primo momento aveva visto impegnato l’attuale vice presidente Carmelo Salerno che si era direttamente rapporto con il sindaco Luca Vecchi e con l’assessore Raffaella Curioni. Sabato è stato firmato il primo atto, quello che trasferirà la gestione dell’area (110mila metri quadrati) e degli 11 campi di gioco al Comune e quindi alla Fondazione.
Il secondo atto da parte della stessa Fondazione per lo Sport sarà quella di pubblicare un bando per la gestione dell’area su cui il Comune farà importanti investimenti per oltre un milione e mezzo dato che sarà predisposto un campo in sintetico dove attualmente c’è il campo principale (dove fino a qualche anno fa si allenava la prima squadra) e accanto alla villetta che un tempo era la residenza di Marchioro , per intendersi, sarà collocata la struttura che è stata utilizzata come Bunker per il processo Aemilia. In questa struttura troveranno spazio gli spogliatoi per la prima squadra, la palestra ma anche la sala video, riunione tecnica oltre ad altre attività legate alla prima squadra. Sul campo centrale sarà anche predisposta una tribunetta per consentire l’omologazione per la disputa del campionato Primavera.

Ma anche la Reggiana, una volta vinto il bando, farà la sua parte dato che ha ipotizzato la richiesta di un mutuo un mutuo al Credito Sportivo per oltre un milione di euro. Mutuo che rappresenterà un altro grande impegno da parte della proprietà granata che dovrà fare da garante a titolo personale.
In più la Reggiana predisporrà altri due campi in erba d’allenamento sia per la prima squadra che per il settore giovanile che saranno collegati tra di loro perché il principio è che la prima squadra si alleni a fianco delle squadre giovanili per esaltare ancora di più il senso di appartenenza. Il tutto all’interno di un polo sportivo ricco di spazi verdi. Sarà poi progettato anche un terzo campo davanti all’attuale oratorio Don Bosco. Le strutture attuali (Villa Granata, la piccola residenza adiacente e la vecchia sede) saranno conservate, cosi’ come il fabbricato che oggi è adibito a lavanderia e magazzino.
L’accordo siglato – come detto – prevede l’acquisizione da parte del Comune di Reggio del diritto di usufrutto per una durata di 25 anni per complessivi 550mila euro a favore della proprietà dell’intera area sportiva di via Agosti/Mogadiscio (22mila euro annui per 25 anni). A questa cifra l’Amministrazione aggiungerà un altro 1,5 milioni di euro che nel corso dei 25 anni servirà per la manutenzione degli 11 campi in erba per il calcio e dei relativi servizi, ma anche e sopratutto per l’ampliamento della dotazione impiantistica. Con questo investimento, verranno infatti realizzati un campo in erba sintetica (dimensioni 105 x 68 metri) per il calcio e un campo in erba naturale (120 x 60 metri) attrezzato per il Football americano.
Accanto ai vecchi spogliatoi sorgerà una nuova struttura di 850 metri quadrati destinata ad ospitare servizi, nuovi spogliatoi, una palestra coperta attrezzata, funzionale anche ad attività di riabilitazione e fisioterapia, attività sociali ed educative. Tali spazi saranno ricavati collocando in quest’area la struttura che è stata utilizzata come aula speciale per il processo Aemilia. Le caratteristiche dell’edificio ne rendono agevole l’inserimento nel contesto di un polo sportivo.
Tra gli investimenti previsti dal Comune vi è anche la realizzazione di un parcheggio da 30 posti auto su via Adua, quale ulteriore dotazione utile per atleti, personale tecnico e spettatori.
Attualmente nel polo sportivo di via Agosti sono presenti 11 campi in erba per il gioco del calcio. Nello specifico: un campo 80×120 con illuminazione, costituente il campo principale di allenamento all’epoca dell’utilizzo dell’impianto da parte della A.C. Reggiana. Il campo è direttamente accessibile dal relativo spogliatoio di via Agosti; un campo di metri 60×110, posto immediatamente a nord del precedente; due campi i metri 70×110, confinanti ad est con via Mogadiscio; un campo di metri 105 x 55 vicino a via Adua e da lungo tempo inutilizzato dall’ex Oratorio che lo aveva in gestione); un campo di metri 40×75, confinante ad ovest con la via Mogadiscio; un campo di metri 65×110 e uno di metri 55×110; due campi di metri 60×105, prospicienti la via Agosti, di cui uno illuminato; un campo da calcetto (cosiddetto da 7) di metri 42×25.
(Nelle foto l’assessore Raffaella Curiosi e il vice presidente Carmelo Salerno, il magazzino/lavanderia, la vecchia sede della Reggiana e la piantina degli 11 campi)

Wainer Magnani
ADMINISTRATOR
PROFILE

Articoli correlati

Commenta

La tua mail non verrà pubblicata. I dati necessari sono contrassegnati con *

Ultimi Articoli

Autori

Commentati

Video in evidenza