Reggiana-Spal, un derby tra deluse

Reggiana-Spal, un derby tra deluse

Solo la vittoria può consentire ai granata di mantenere accesa la fiammella della speranza di agganciare i play out

La Reggiana vincendo può togliere alla Spal l’obiettivo di agganciare i play off chiudendo una stagione deludente ma allo stesso modo la Spal può condannare alla retrocessione in serie C i granata. Un pareggio potrebbe significare niente play off per la Spal e retrocessione per i granata.

E c’è anche il ricordo di una stagione (92/93) che ha visto la Reggiana promossa in serie A ma che con la sconfitta di Andria ha sancito la retrocessione in serie C della Spal.

E’ certamente una partita drammatica, carica di paure ma soprattutto povera di contenuti tecnici perché si affrontano due squadre che sono in crisi. La Spal viene da tre sconfitte consecutive, 9 punti nelle ultime 9 partite. La Reggiana, lo sappiamo bene, ha collezionato solo magre figure e 6 punti in 9 partite.

Una partita tra disperati alla ricerca di un colpo di cosa che possa in qualche modo salvare la stagione e mitigare la delusione per ciò che era stato promesso e sul campo non si è avverato.

Rastelli e Alvini hanno gli stessi problemi anche se dispongono di organici diversi ma sono i numeri impietosi che parlano di una fragilità difensiva (hanno subito 12 gol nelle ultime 9 partite) e di un attacco che segna col contagocce. Squadra in crisi d’identità, vuote, spente. Una contestazione che sta montando: in lontananza si sente il rumore della valanga che sta per scendere a valle.

Quale sarà l’esito di questo derby e le sue conseguenze lo sapremo solo alle 15.45 quando l’arbitro Chiffi fischierà la fine della partita. Per il momento tratteniamo il respiro.

Wainer Magnani
ADMINISTRATOR
PROFILE

Articoli correlati

Commenta

La tua mail non verrà pubblicata. I dati necessari sono contrassegnati con *

Ultimi Articoli

Autori

Commentati

Video in evidenza